airless90.jpg Con lo sviluppo sempre maggiore delle industrie ad alta tecnologia, si è sentita l'esigenza di materiali specifici per pavimentazioni sempre più aggiornati, e di tecniche di lavorazione all'altezza delle richieste.

placca_pavim.jpgIl nostro intervento in questo caso sara' utile ovunque ci sia da conferire allo strato superficiale di una pavimentazione predeterminate prestazioni meccaniche, chimico-fisiche, estetiche, di benessere e sicurezza.

Quello di cui ci occupiamo quindi e' il trattamento o rivestimento di un supporto con formulati o malte o prodotti impregnanti o vernicianti.

La proprieta' principale di un rivestimento e' il fatto di non essere autoportante, quindi svolge la sua funzione solo se perfettamente ancorato al sottofondo, che a sua volta dovra' quindi essere perfettamente compatto, e quindi deve essere preventivamente lavorato.

 
pavimentazione3colori.jpgLa preparazione:

Innumerevoli sono le tecnologie attualmente adottate per il trattamento delle superfici. L'obiettivo comune e' comunque quello di eliminare tracce di vecchi rivestimenti, olio, sporcizia in genere e, intervenendo sul nuovo, boiacca superficiale.

Interventi preventivi su superfici gia' esistenti:

  • Pallinatura: operazione a secco che comporta l'abrasione della superficie con adeguati macchinari;
  • Bocciardatura: realizzata con macchine a "battuta" a percussione verticale e a rotazione, particolarmente adatta alla rimozione di vecchi collanti per moquettes, linoleum, piastrelle, anche di spessore notevole;
  • Giunti: irparazione o totale rifacimentodei giunti nella pavimentazioni, tramite svuotatura del giunto e nuovo intasamento;
  • Riparazioni localizzate: da valutare caso per caso;
  • Carteggiatura: intervento molto leggero che serve a pareggiare la superficie;
  • Levigatura: asportazione delle parti superiori della pavimentazione con macchine a rotazione:
  • Lavaggio chimico: dove necessario;
  • Sabbiatura: rimozione fra pochi decimi di millimetro fino a 0,5 mm. della miscela fra cemento e sabbia.
Sistemi a impregnazione e a film:

L'applicazione di questi podotti puo' essere eseguita sia con attrezzature manuali, quali rulli, pennelli, etc., sia con attrezzature a spruzzo convenzionale o airless.

I prodotti vengono applicati in una fase o in due a seconda delle esigenze. Queste sostanze garantiscono l'insensibilita' all'umidita' del sottofondo, buon potere coprente, durezza superficiale, assenza di ritiro lineare, assenza di rigidita'.

 
Rivestimenti autolivellanti:

garage.jpg La proprieta' di questi prodotti e' quella di recuperare i segni degli attrezzi di posa a favore di una superficie compatta ed uniforme.

Questa classe di prodotti assicura impermeabilita', resistenza chimica e meccanica. L'impermeabilita' e' assolutamente necessaria in quanto si evita qualsiasi tipo di assorbimento da parte della pavimentazione. La resistenza chimica risulta fondamentale per poter correttamente scegliere il materiale con cui formulare la pavimentazione autolivellante.La resistenza meccanica influenza lo spessore del rivestimento stesso. 

Il ciclo operativo di una pavimentazione autolivellante e' formato da:

  1. idonea preparazione del sottofondo;
  2. applicazione di fondo impregnante;
  3. applicazione di uno strato intermedio avente la funzione di compensazione e/o di adesione;
  4. applicazione di una finitura per conferire alla pavimentazione particolari conformazioni pratiche o estetiche.